Titoli di Stato, Osnato (FdI): ottime notizie da asta Btp, investitori smentiscono le profezie di chi ha devastato i conti

0
79


“Quelli che se ne intendono, e in passato avevano operato così bene, consideravano il governo Meloni a una piaga biblica: sconquassi finanziari in vista, il sistema economico minato alle fondamenta, la speculazione dilagante. Invece, come direbbero gli inglesi, la ‘tempesta’ era solo in una tazza di tè: quello che beve il centrodestra, orgogliosamente patriottico, alla salute di un debito pubblico il cui collocamento miete un successo dopo l’altro”. Lo dichiara Marco Osnato – deputato di Fratelli d’Italia, presidente della Commissione Finanze e responsabile economico del partito – a margine dell’ultima asta di Btp, con scadenza a 7 e 30 anni, che ha fatto registrare ordini per 164 miliardi a fronte dei 15 emessi. “L’ampia partecipazione degli investitori è il mezzo che consente al Tesoro di finanziarsi a condizioni più vantaggiose, anche nelle fasi meno favorevoli del ciclo economico nell’Eurozona”, prosegue l’esponente di FdI. “Oggi lo Stato spende più del previsto a causa di vecchie scelte disastrose e una congiuntura difficile, ma quando si rivolge ai mercati trova tanta fiducia nel futuro”, aggiunge Osnato. “Dopo anni di sprechi e turbolenze, il rischio sovrano è finalmente basso: altro che cavallette! La Nazione è un ottimo cavallo da corsa, solo fiaccato dai troppi anni in cui è rimasto ai box. E il fantino è un fuoriclasse!”, conclude Osnato.