🇮🇪🇪🇺 Summit European Conservatives and Reformists Party a Kilkenny.

0
224

Il futuro dell’Europa è #conservatore.
Noi crediamo che l’Europa debba ritrovare un suo ruolo nel futuro, perché lo ha perso in questi anni rispetto ad altre dinamiche nella geopolitica internazionale.
Ha una difficoltà chiara rispetto ad altre realtà perché non ha materie prime, non ha un mercato interno particolarmente ampio, non ha una difesa comune e neanche una politica estera consolidata per gli Stati membri.

Come si può ritrovare un ruolo all’interno dello scacchiere internazionale? Lo si può ritrovare perché alcune forze politiche, quelle conservatrici, hanno una idea di #tradizione, di valori, anche se vogliamo di spiritualità, molto più forte che permettono di avere basi molto più solide sulle quali costruire l’Europa senza pregiudicare le peculiarità degli Stati membri.
Basi che possano rappresentare un rafforzamento dell’Europa e non come è successo in questi anni quando un pensiero debole molto forte ha fatto sì che l’Europa si sia concentrata, secondo me anche attorcigliata, in discussioni attorno ai valori, diritti civili, e altre cose sicuramente importanti, ma dimenticandosi che doveva ritrovare un ruolo.

Noi ci auguriamo che, partendo dall’Italia, i risultati arrivino e che questo entuasismo proveniente dall’Italia coinvolga altri Stati membri.

La verità è che è un percorso lungo, non crediamo si possa chiudere in 1-2 anni, ma se pensiamo da dove siamo partiti qualche anno fa è chiaro che noi auspichiamo che sia incessante il successo e che si esca da un consociativismo spinto tra Partito socialista e Partito popolare in Europa, speriamo si esca da questa gabbia che un pò impedisce che si faccia politica veramente in #Europa.