CENTRI SOCIALI (FDI): Basta con la mafia delle occupazioni abusive!

0
364

Venerdì è toccato al Municipio 2 con l’occupazione del centro sociale Lambretta in Via Edolo, come nello stesso Municipio 2 da qualche settimana in Via Iglesias, così come da tempo in Municipio 4 il centro sociale Macao e il Municipio 6 in Via Carlo Torre: ecco il lungo elenco delle occupazioni violente ed abusive dei centri sociali milanesi.
Ci eravamo già accorti da tempo che il Comune, con atteggiamenti sempre più compiacenti, non avesse individuato l’attività prevaricatrice di questi violenti epigoni delle peggiori idee politiche del secolo scorso come priorità da combattere, ma riteniamo che il Sindaco non possa più chiudere gli occhi di fronte ai continui soprusi a cui i cittadini milanesi sono costretti ad assistere. Tuttavia non vogliamo neanche dimenticare le altre istituzioni competenti, per cui chiediamo al Ministro degli Interni Matteo Salvini di non scordare le battaglie che da Consigliere Comunale insieme al resto del centro destra faceva centri centri sociali.
Ma, avendo riscontrato quello che accade in alcune di queste occupazioni (spaccio, spettacoli abusivi, smercio di bevande alcoliche, ospitalità a pagamento), ci chiediamo come mai anche la Procura ancora non valuti queste azioni, non come semplici reati contro la proprietà o l’ordine pubblico, ma come manifestazioni di tipo mafioso, la legislazione vigente ne prevede già la possibilità: infatti sono presenti l’intimidazione, l’assoggettamento omertoso, i vantaggi anche economici ingiusti e anche – e Milano ne è un chiaro esempio – l’intimidazione politica.
Ci appelliamo a tutte le forze politiche, anche a quelle che si dichiarano democratiche solo a parole, di condividere questa battaglia di legalità e libertà con Fratelli d’Italia e di non continuare a coprire queste sopraffazioni verso i milanesi onesti. Marco Osnato